Segnalazioni

Simonetta Soldani, La storia interrogante di Anna Rossi-Doria in «Genesis», XVII/2, 2018, Per Anna Rossi-Doria, pp. 15-43.

Il saggio si apre ricostruendo il percorso – di donna, di cittadina, di studiosa – che portò Anna Rossi-Doria, storica del mondo contadino meridionale del secondo dopoguerra, a mutare radicalmente il suo approccio alla storia e i suoi interessi, incentrandoli sulla storia delle donne (intesa come storia femminista) in età contemporanea, e facendo tesoro delle esperienze teoriche e pratiche del femminismo degli anni Settanta. In effetti tutti i suoi interventi e i suoi scritti degli anni Ottanta e Novanta scaturiscono da una interrogazione della storia che fa leva su alcune fondamentali “coppie concettuali” – universale/particolare, uguaglianza/differenza, collettivo/individuale, storia/memoria –, da lei intese non come coppie oppositive, ma come ambivalenze in cui ciascuno dei due termini definisce e arricchisce l’altro. Nella parte finale, il saggio sottolinea l’importanza di questo approccio anche negli studi dell’ultimo ventennio relativi all’esperienza e alla memoria della Shoah, e alle problematiche connesse a una difesa/valorizzazione di “diritti universali” in grado di rispettare i diritti delle minoranze, quali che esse siano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...