Sport

Storia dello sport all’università: un percorso a ostacoli – Francesca Tacchi

E’ uscito da oltre un mese il n. 2/2020 di “Storia dello sport. Rivista di studi contemporanei”, in open access. Abbiamo già parlato della rivista – del primo numero 1/2019 -, nel n. 111 di “Passato e presente” dedicato a Sport popolare/popolarità dello sport, in una scheda/recensione di Gianni Silei.
Dei contenuti di questo secondo numero parleremo a breve, auspicabilmente in un confronto con autori e collaboratori della rivista.

Nel frattempo, “recupero” da quel numero un mio breve intervento, Sport e università, tra ricerca e didattica, dedicato a un tema che già tanti anni fa Angela Teja aveva affrontato e denunciato: la scarsa presenza della storia dello sport, intesa come disciplina con una propria autonomia scientifico-didattica, nelle università italiane. Anche nei corsi di laurea in Scienze motorie, dove pure è spesso presente, la disciplina incontra non poche difficoltà.

La storia dello sport, in quanto chiave di lettura – dal punto di vista sociale, politico, culturale, economico – tutt’altro che secondaria dell’età contemporanea, in realtà all’università c’è, e qualche volta anche nei corsi di laurea triennali di storia e magistrali di scienze storiche. Per meglio dire, è il tema di corsi di varia denominazione: ad esempio: alla triennale di Storia all’Università di Pisa nel 2021-21 Gianluca Fulvetti dedica il suo corso di Storia politica dell’età contemporanea al tema Sport nella storia del ‘900. E altri ve ne sono stati e ve ne saranno.

Un corso di Storia dello sport in quanto tale, incardinato in un corso di laurea di Storia/Scienze storiche, insegnato da uno storico (contemporaneista), è una cosa diversa ed è ancora una rarità: a partire dall’anno accademico 2021-22, sarà in offerta a Firenze, al II anno del cds magistrale, tenuto dalla sottoscritta. L’augurio è che il quadro si allarghi. ll sondaggio che avevo effettuato sui siti web dei vari atenei per vedere quanto e come è insegnata la storia dello sport – presente appunto su “Storia dello sport” – non aveva e non ha alcuna pretesa di completezza. Anzi, l’auspicio è di stimolare una riflessione sulla presenza – più o meno “visibile” – di questa disciplina all’università.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...