Camillo Robertini

Camillo Robertini (1987) è dottore di ricerca in Studi storici presso l’Università di Firenze e di Siena. Si occupa di storia orale e storia del lavoro, con particolare interesse per la presenza della Fiat in America Latina. È stato post-doc del Ministerio de Educación dell’Argentina e del Consejo Nacional de Investigación y Técnica (CONICET), presso l’Istituto Gino Germani dell’Università di Buenos Aires nel 2017-2020. È attualmente ricercatore dell’Instituto de Estudios Internacionales dell’Universidad del Chile, presso cui dirige il progetto di ricerca internazionale “Fiat and the military regimes from Chile, Brazil, and Argentina. A transnational map of Fordist Authoritarianism: 1964-1982”, finanziato dall’Agencia Nacional de Investigación y Desarrollo (ANID). È docente a contratto di Storia orale e memoria del lavoro all’Università del Litoral. Autore di vari saggi e di Quando la Fiat parlava argentino. Una fabbrica italiana e i suoi operai nella Buenos Aires dei militari (1964-1980), Le Monnier, 2019. È corrispondente di Passato e presente dal 2020.

Vai alla pagina personale

camillo.robertini@gmail.com